News

Notizie dall'associazione, eventi pubblici, serate didattiche.

Ritorna il corso di Astronomia ARA!

Il 26 gennaio 2017, alle ore 18.30 in via Carlo Emanuele I n° 12a, inizierà il corso di astronomia dell’ARA con una conferenza aperta a tutti.

Il corso si articolerà in dieci lezioni frontali, una visita guidata alla Meridiana della basilica di S.Maria degli Angeli ed una serata dedicata all'uso del telescopio sociale presso l'Osservatorio di Frasso Sabino gestito dall'ARA.

Durante il corso verranno affrontati alcuni argomenti inerenti l'astrofisica, l'astronomia posizionale, il sistema solare, la storia dell'astronomia , l'uso delle camere CCD in modo da consentire, anche ai meno…

continua

Frasso partecipa all'International Observe the Moon Night

Il giorno 8 ottobre alle ore 17.30 presso l’osservatorio di Frasso Sabino in occasione dell’International Observe the Moon Night, il socio Bruno Pulcinelli terrà una conferenza dal titolo: “Dalla Terra alla luna; due superpotenze in corsa per lo spazio”
Seguirà poi la consueta apertura pubblica dell’osservatorio sino alle 20.30.

24 Agosto, una pietra nera

Il nostro socio Roberto Gorelli ha scritto una poesia sul terremoto che ha colpito da vicino il nostro territorio.

Ero sveglio,
Si, ero sveglio
Il caldo?
La gola arsa?

Avrei preferito
Dormire
Avrei preferito
Aver sognato tutto

Invece no,
Era vero,
Era tutto vero
Una notte nera

Una vibrazione
Lunga, lunga
Poi realizzo
È un terremoto

Ancora uno,
A sorpresa
Come gli altri
Come gli altri

Era estate
Tempo di gioia
Ora è inverno
Cupo e nero

Dormivano
Amavano
Sono andati
Tutti, molti, troppi

Forse nel sonno
Forse svegli
Forse non hanno saputo
Forse…

continua

Comunicato ARA in seguito al terremoto tra Rieti ed Ascoli Piceno

L’Associazione Romana Astrofili esprime solidarietà e vicinanza alle popolazioni colpite dal violento terremoto di questa notte, che ha interessato il Lazio, l’Umbria e le Marche.
Al cordoglio per le vittime del disastro, l’ARA unisce l’augurio che i territori colpiti, nei quali risiedono amici e colleghi astrofili, presidio importante per la divulgazione e la ricerca astronomica, possano tornare presto alle loro attività, per continuare a dare quel contributo essenziale alla divulgazione delle scienze astronomiche nel nostro Paese.