Indicazioni tempo telescopio

Il Regolamento è pubblicato per intero nella pagina Uso telescopio.

Di seguito vi diamo le indicazioni più importanti in esso contenute, e lo stato attuale delle prenotazioni, sempre aggiornato.

A nessuno è consentito l’uso del telescopio senza l’autorizzazione del Comitato Assegnazione Tempo Telescopio (C.A.T.) o del Consiglio, senza alcuna eccezione, tranne ai soci addetti alla manutenzione e/o riparazione dello stesso, se questo fosse necessario. Gli stessi debbono comunque informare per vie brevi il C.A.T. in modo da consentire al C.A.T. stesso di avvisare eventuali soci che avessero già ottenuto Tempo Telescopio e fossero in partenza per l’Osservatorio.

  1. Per poter usare il telescopio occorre avere avuta in assegnazione la notte o parte della notte da parte del Comitato Assegnazione Tempo Telescopio (C.A.T.), e far parte di un gruppo di almeno due persone.
  2. Per entrare in Osservatorio occorre essere almeno in due soci oppure un socio ed un ospite, quindi ne’ soci ne’ ospiti possono entrare da soli, e questo per motivi di sicurezza personale (molti ricorderanno gli incidenti anche mortali avvenuti in Osservatori dove l’osservatore era da solo).
  3. I partecipanti del Gruppo dovranno nominare un Responsabile, che avrà l’obbligo di tutte le adempienze richieste in questo regolamento, nonché la responsabilità di tutte le attrezzature presenti. In caso non venga nominato, sarà ritenuto comunque Responsabile il socio con maggiore anzianità A.R.A.
  4. Il Responsabile del Gruppo curerà il reperimento delle chiavi per l’accesso all’Osservatorio, nonch´ la loro restituzione in tempi brevissimi al consegnatario da cui le ha ricevute.
  5. Se il Tempo Telescopio è già stato assegnato ad altri non è consentito l’uso del telescopio e dei relativi strumenti ed accessori, con l’eccezione dei computer non collegati al telescopio stesso.
  6. Comunque nel caso che arrivino i legittimi assegnatari del tempo telescopio per la notte mentre altri soci stanno usando strumenti e/o computer, questi ultimi soci dovranno rendere immediatamente disponibile quanto dovesse servire agli assegnatari.
  7. Se una o più delle persone che facevano parte di un gruppo non sono più disponibili, per cui il numero di partecipanti risulta inferiore a 2, il Responsabile ne dovrà cercare altri in sostituzione; se questo non fosse possibile in breve tempo l’Osservatorio dovrà essere lasciato libero, informando immediatamente il C.A.T. della sua disponibilità per altri soci, e le osservazioni rinviate ad altra data.
  8. In questo caso la procedura di richiesta del tempo telescopio al C.A.T. dovrà essere fatta di nuovo.
  9. Per evitare il proliferare di chiavi senza alcuna possibilità di controllo, è vietato a tutti di fare copie delle chiavi di accesso.
  10. I responsabili C.A.T. in carica per l’assegnazione del Tempo Telescopio sono raggiungibili tramite questo modulo: Assegnazione tempo telescopio.
    Loro avranno la discrezionalità di decidere di volta in volta sulle richieste basate sull’urgenza di osservare un oggetto particolare, dettata dal fatto che vi sono molti fenomeni "transienti", cioè che si avverano velocemente ed una volta soltanto (ad esempio l’occultazione di una stella da parte di un asteroide, il picco di luminosità di una stella variabile, ecc.).
    Potrà succedere, e ce lo auguriamo, che si scopra un nuovo oggetto e si debba tornare la sera dopo per confermarlo, e cosi via. Sarà quindi cura dei 3 membri eletti del C.A.T. verificare di volta in volta queste urgenze rispetto alle richieste.