News

Notizie dall'associazione, eventi pubblici, serate didattiche.

Numerato il pianetino 2010 PL23

Il nostro pianetino 2010 PL23 &egrave stato ufficialmente numerato dalla commissione del Minor Planet Center. Adesso ha il numero 257439 con l’ufficialità della scoperta da parte dell’osservatorio di Frasso Sabino. Ancora complimenti a Roberto Haver per l’impresa!

Ricordiamo Brian Marsden

<p> Dopo una lunga malattia, &egrave; morto Brian Marsden, all'et&agrave; di 73 anni. Verr&agrave; ricordato per aver contribuito nello studio della meccanica celeste, in particolare nello studio dei corpi minori del sistema solare, oltre che per la sua conoscenza enciclopedica della storia dell'astronomia. &Egrave; stato direttore del Minor Planet Center dal 1986 al 2000, e in seguito direttore emerito. Ha inoltre contribuito alla crescita di molti astrofili ed astronomi in tutto il mondo con la sua generosa disponibilit&agrave;. </p> <p> Molti soci dell'Ara lo hanno conosciuto di persona… continua

Convocazione annuale assemblea dei soci ARA

<p style="background: green;"> Si comunica che l’Assemblea Annuale precedentemente convocata per il giorno 28 ottobre p.v., per motivi non derivanti da nostra responsabilit&agrave;, &egrave; stata spostata in prima convocazione al 10 novembre alle 23.55 e in seconda convocazione al <strong>11 novembre alle 18.00, presso il Centro Scolastico Europeo in Roma – V. le Manzoni 55</strong>. Scusandoci per il disguido, auguriamo cieli sereni. </p> <p> Il consiglio direttivo dell'ARA ha stabilito che l'Assemblea Ordinaria dei Soci si terr&agrave; <strike>in prima convocazione il giorno 27.10.2010… continua

Salviamo l'istituto di Meteorologia Agraria del Collegio Romano

L’istituto di Meteorologia Agraria del Collegio Romano, con annessa biblioteca (che custodisce anche numerose testimonianze dello storico Osservatorio) e museo (con alcuni degli strumenti di Padre Angelo Secchi) sta per essere sfrattato dalla sua storica sede, con forte rischio di dispersione del suo patrimonio. Invito tutti a sollevare la propria voce per impedire questo ennesimo scempio alla cultura e alla memoria storica di Roma. L’Ara vi invita a firmare la petizione online